“ Dove ritornerà Gesù ? “

 

In quel giorno i suoi piedi si poseranno sul Monte degli Ulivi”

                                                                                      Zaccaria 14:4

 

 

Quando Gesù ritornerà, lo farà con lo stesso corpo “ fisico “ glorificato che aveva quando se ne andò, e che ha mantenuto per sempre dall’ora in poi, anche nel Cielo. Per questo motivo, il Suo arrivo, dovrà avvenire in luogo preciso e già definito; Egli tornerà nella città dalla quale è partito Ci sono oggi nel mondo tante famose che rappresentano l’orgoglio e la gloria dell’ingegno umano ( New York, Tokio, Londra, Parigi, Roma . . . ) per la loro arte, architettura, paesaggi naturali stupendi, ricchezza . . . , ma Gesù non ha scelto nessuna di esse per il suo ritorno, tutte insieme non hanno nessun significato per Dio.

E dunque dove apparirà ? Dove il suo popolo si radunerà per dargli il benvenuto ? Egli ha scelto come Sua capitale una città poco promettente nascosta fra le colline e lontana dai fiumi e grandi strade di comunicazione. Anche oggi molte nazioni del mondo non vogliono riconoscerla rifiutando di aprire delle ambasciate in essa. Ha conosciuto più conflitti e tragedie di qualunque alta e potrebbe rivelarsi la scintilla in grado di incendiare tutto il Medio Oriente: Il suo nome è Gerusalemme.

In questo luogo sono accaduti i fatti più importanti della storia dell’ umanità; essi hanno diviso il corso della storia in due parti; a.C. (avanti Cristo) e d.C.(dopo Cristo). Egli l’ha chiamata “la città del gran Re” (Matteo 5:35). La storia di questa città non è ancora conclusa, nel libro dell’ Apocalisse sono svelati gli eventi che la riguarderanno nel futuro. Gerusalemme viene descritta come la “la grande città” (Apoc. 11:8) e “la città diletta” (Apoc. 20:9). Ad essa un giorno le nazioni si volgeranno per l’arbitraggio delle dispute internazionali, per realizzare la pace mondiale (Isaia 2:1-4; Michea 4:1-5).

E’ a Gerusalemme, “Sion” dove il Signore Gesù regnerà. La città è situata  in luogo strategico per svolgere una funzione internazionale importante, geograficamente si trova proprio nella congiunzione di tre continenti: Europa, Africa  ed Asia.

Il profeta Zaccaria (Zacc. 14:4), che predisse quell’avvenimento dice : ”In quel giorno i suoi piedi si poseranno sul Monte degli Ulivi”. Gesù tornerà esattamente nello stesso luogo dal quale è partito. Attualmente Arabi e Israeliani se la contendono aspramente, ma Gerusalemme un giorno non sarà ne degli uni e ne degli altri, ma sarà la città de Re dei Re, GESU’ !