Gesù ritorna

PER GOVERNARE IL MONDO

 

“Ed il settimo angelo suonò, e si fecero gran voci nel cielo, che dicevano: Il regno del mondo è venuto ad essere del Signor nostro e del suo Cristo; ed egli regnerà ne' secoli dei secoli.”                                                                 

                                                                                                      Apocalisse 11:15

 

 

Gesù tornerà su questa terra per regnare su di essa. Egli tornerà non solo: per il perfezionamento dei santi, la conversione dei giudei e la sconfitta del diavolo ma governare il mondo per un esteso periodo di tempo (mille anni). Gesù durante il suo ministero terreno, ha spesso parlato del Regno di Dio che doveva “venire” e in altre occasioni affermava che questo Regno era “venuto” insieme a Lui. Le due affermazioni non sono come sembrerebbe, in contraddizione tra di loro, perché effettivamente il Regno di Dio era stato impiantato nel mondo con la venuta del Cristo e successivamente con la discesa dello Spirito Santo e la nascita della Chiesa. Sono duemila anni che sta pian piano espandendosi, non in un modo visibile, ma in un modo quasi nascosto nelle vite di coloro che credono in Gesù Cristo. Noi anche oggi possiamo avere delle manifestazioni visibili di questo regno nascosto, guarigioni, liberazioni e miracoli di vario genere, ma tutto ciò sempre in relazione al singolo individuo ma non ancora esteso alla collettività intera.

Gesù predisse che il Regno di Dio e il regno di Satana sarebbero cresciuti insieme ( Matteo 13:30 ) e solo alla fine dei tempi uno dei due soccomberà all’altro. Non ci sono dubbi su chi vincerà, quando le forze del male saranno sconfitte, e Satana sarà neutralizzato, solo allora il Regno di Dio sotto la guida di Cristo si estenderà su tutto il mondo in modo reale e completo. Gesù prenderà il pieno controllo di tutto il pianeta, stabilirà la sua legge perfetta, e lo governerà per mezzo di coloro che, a motivo della loro provata fedeltà, Lui li reputerà degni di tale compito. Come sarà il mondo quando il diavolo sarà tolto di mezzo e Gesù avrà il pieno controllo di ogni evento politico e naturale? La mente umana, a difficoltà nell’immaginare come sarà la vita nel “millennio”.

Le scritture ci anticipano tanti piccoli spezzoni del tipo di vita che sarà in quei giorni.

Dalle varie citazioni di alcuni profeti del Vecchio Testamento possiamo intravedere quel mondo di pace, di giustizia, di prosperità e di salute nel quale ogni persona ha sempre sperato di vivere.( Isaia 2:4 ; Michea 4:3 ). Quando Gesù regnerà cesseranno le guerre tra le nazioni, le dispute e l’odio tra i popoli, tutte le risorse saranno utilizzate per il bene comune e non per costruire armi costosissime. Cesserà la fame nel mondo, perché le risorse alimentari saranno distribuite equamente tra i popoli.

Gli ospedali si svuoteranno perché sarà ridato il dono della salute, la vita media umana tornerà ad essere lunga come quella dei primi uomini ( sfiorava i mille anni ). La morte a cent’anni sarà paragonata alla morte di un bimbo ai nostri giorni (Isaia 65:20). Anche la natura rifletterà il cambio di governo, la campagna ritornerà fertile, il clima tornerà ad essere piacevole e fecondo e non ci saranno più disastri naturali ( siccità, alluvioni, terremoti . . . ).

Tornerà l’armonia anche nel mondo animale: “Il lupo abiterà con l’agnello,e il leopardo si sdraierà  accanto al capretto, il vitello, il leoncello e il bestiame ingrassato staranno assieme, e un bambino li condurrà. La mucca pascolerà con l’orsa, i loro piccoli si sdraieranno assieme, e il leone mangerà il foraggio come il bue”( Isaia 11:6-7 ). I carnivori diventeranno erbivori, così come Dio li aveva creati da principio ( Genesi 1:30 ).Una natura “selvaggia e sanguinaria” come quella attuale non è mai stata opera Sua. Gli animali non sono stati creati per essere “feroci”. Un giorno i bambini potranno giocare al sicuro in mezzo a loro ( Isaia  11:8 ). Qualcuno potrebbe obbiettare pensando tutto questo è una favola irrealizzabile, ma per coloro che credono e hanno fiducia nel Dio della Bibbia, questi cose sono più che realizzabili perché il nostro Creatore può fare cose infinitamente maggiori di queste.

Qui sorge un’altra domanda a cui bisogna trovare la risposta: chi saranno coloro che avranno il privilegio di vivere in questo Regno? Saranno solo coloro che saranno in vita in quel periodo o ce ne saranno degli altri?. Vediamo insieme cosa ci dice la Bibbia in merito.

Indubbiamente tutte le persone che sono in vita sulla terra, in quel tempo, saranno i primi a beneficiarne, ma non saranno i soli. Al suono dell’ultima tromba, che annuncerà al mondo intero l’apparizione del Cristo sulle nuvole, sta scritto che tutti coloro, che Da Adamo in poi, sono morti in pace con Dio( cioè salvati) risusciteranno dai morti, con un corpo nuovo e incorruttibile simile a quello che aveva Gesù dopo la Sua resurrezione. A questi si aggiungeranno tutti i credenti fedeli a Gesù Cristo che saranno in vita in quel giorno, ai quali Iddio farà loro il dono di non vedere la morte, ma che in batter d’occhio saranno trasformati in nuove creature, ricevendo anche loro il nuovo corpo immortale e glorioso. La Bibbia ci dice che tutti insieme queste miriadi di redenti di ogni tempo, andranno ad incontrare il “Re dei Re” sulle nuvole, per poi accompagnarlo sulla terra come degno corteo regale.

Gesù darà a queste miriadi di credenti di ogni tempo ed epoca l'onore e la responsabilità di governare questo mondo con giustizia per mille anni. Per questo motivo cesseranno le guerre e le dispute fra i popoli, perché quando regna la giustizia  si ha anche la pace.

Una triste realtà purtroppo emergerà in questo”millennio”: moltissimi uomini pur avendo goduto di un governo perfetto e vissuto nelle migliori condizioni di vita possibili ed immaginabili, alla fine si dissoceranno da questo regno di Cristo. Questa ennesima ribellione ci conferma che la natura umana può essere cambiata solo dall’interno e non dall’esterno, un ambiente perfetto non crea persone perfette e che  il peccato è radicato nel profondo del cuore e solo la Grazia e la potenza di Dio può sanarlo.

Trascorsi i mille anni, Satana, che era stato legato, sarà rilasciato per avere un’ultima possibilità di sedurre le nazioni. In ogni parte del globo troverà gente desiderosa di “libertà” da Dio e dal suo popolo. Egli li illuderà che un attacco contro la sede del governo di Gesù a Gerusalemme possa assicurare loro l’indipendenza politica e raccoglierà un esercito immenso, forse il più grande che sia esistito e marcerà contro Gerusalemme(Apocalisse 20:8). Questa battaglia non sarà mai combattuta, perche scenderà del fuoco dal cielo che distruggerà tutti coloro che ne avranno preso parte.

Il millennio può essere considerato sotto due prospettive: la fine della storia del mondo ed il preludio del giorno del giudizio. Esso servirà a dimostrare definitivamente la sovranità di Dio e il peccato dell’uomo; la Sua bontà e la nostra malvagità. Nel giorno del giudizio, la razza umana non avrà così nessuna scusa, dovrà accettare coscientemente che il giudizio e la condanna sono giusti e meritati. In quel giorno Dio sarà riconosciuto giusto e perfetto in ogni sua azione da ogni essere creato.